Quotidiani italiani: Libero

Quotidiani italiani: Libero

Quotidiani online: Libero

Quotidiani online: Libero

Le ultime notizie di cronaca, politica, cultura, economia, sport e tanto altro  dall”Italia e dal Mondo

Sul sito di Libero, il quotidiano diretto da Vittorio Feltri è possibile leggere le ultime notizie con aggiormenti in tempo reale. Troverete inoltre tutti gli editoriali e gli articoli più interessanti presenti nella versione cartacea del quotidiano Libero.
Dal sito è anche possibile abbonarsi alla versione elettronica o cartacea del quotidiano

Video: Scherzo al direttore di Libero, Vittorio Feltri

Altri quotidiani online: Il Mattino, Il Giorno, Il Messaggero, La Sicilia, Il Gazzettino, Il Corriere della Sera

Informazioni sul quotidiano Libero [fonte Wikipedia]

Il giornale, uscito per la prima volta in edicola il 18 luglio 2000, è vicino alle opinioni politiche del centro-destra, ma non ha mai risparmiato critiche, anche molto forti, allo schieramento. Come ha scritto Oscar Giannino (2007): “molti dei nostri lettori comprano Libero e Libero mercato perché ci trovano una voce fuori dal coro e dai partiti, ma a favore di una visione nettamente liberale e liberista, antitassaiola e antisprechi pubblici, diffidente di ogni eccesso partitico (…), oltre che diffidente degli eccessi della magistratura, quando poi la giustizia e la sicurezza per i cittadini qualunque non sono garantiti”.


Lo stile del giornale è sarcastico, pungente e «politicamente scorretto»: si utilizzano talvolta termini gergali per raccontare i fatti della politica e per descrivere i politici.

Il giornale in pochi anni è passato da una tiratura di 70.000 copie a 220.000, con un particolare successo nelle regioni del Nord[senza fonte]. Nel luglio 2006 le statistiche affermano che Libero è il quotidiano che ha avuto l’incremento maggiore di vendite in un anno: ben il 37%.

Dal 2001 il quotidiano è di proprietà del gruppo Angelucci, attivo nel settore della sanità e dell’immobiliare. Con l’aiuto della banca romana Capitalia, gli Angelucci hanno investito 30 milioni nel quotidiano, trasformandolo da giornale regionale a giornale nazionale. Nel 2006 Libero ha chiuso il bilancio con profitti per 187 mila euro.

Nel marzo 2005 Libero ha lanciato una raccolta di firme affinché il Presidente della Repubblica nominasse Oriana Fallaci senatore a vita. Sono state raccolte 75.000 firme.

Periodicamente vengono allegati al giornale alcuni manuali di conversazione politica componenti una collana curata dal direttore Vittorio Feltri e dall’economista Renato Brunetta.

Il quotidiano simpatizza per la posizione del movimento dei Riformatori Liberali di Benedetto Della Vedova. Vittorio Feltri è uno dei firmatari del manifesto promosso dalla minoranza radicale che da aprile 2006 è alleata del centro-destra.

Libero era registrato all’epoca come organo del Movimento Monarchico Italiano, poi trasformato in cooperativa per ottenere i contributi per l’editoria elargiti alle testate edite da cooperative di giornalisti, a fine dicembre 2006 diventava srl. In seguito è stata creata una fondazione ONLUS per controllare la s.r.l. e , di conseguenza, il giornale in modo da continuare a percepire i contributi in quanto edito da fondazione.

Nel febbraio 2007 sono stati arrestati alcuni membri di una cellula delle Brigate Rosse con l’accusa di aver progettato un attentato terroristico alla sede di Libero. Secondo tale accusa, dopo ripetuti appostamenti i neo-brigatisti Ghirardi e Latino intendevano compiere un attentato incendiario per il giorno di Pasqua con «benzina e acido da versare dentro» [fonte Wikipedia]

I video del Direttore di Libero: Vittorio Feltri

Il sito ufficiale del quotidiano Libero: www.libero-news.it

Altri quotidiani online: Il Mattino, Il Giorno, Il Messaggero, La Sicilia, Il Gazzettino, Il Corriere della Sera

Tags: , , ,

prestiti online mutui